L’Alternativa Acquatica

L'alternativa Acquatica ..

E' risaputo che l'acqua, assunta internamente, è un valido mezzo per disintossicare e ripulire l'organismo dalle scorie, per stimolare il metabolismo e reidrateare le cellule:

l'acqua è fonte di vita e di eterna giovinezza!

Water splash heart over white background

Moltissimi sono i benefici dell'utilizzo dell'acqua anche per via esterna: parliamo di IdroTerapia, metodologia usata già nell'antichità, che utilizza i principi benefici dell'acqua a scopo terapeutico.

L'acqua può rappresentare la modalità ideale per il raggiungimento del benessere psicofisico in svariate circostanze.

Galleggiare facilmente sorretti dall'acqua in modo naturale permette al corpo di raggiungere uno stato di rilassamento muscolare.

Essendo il corpo "alleggerito" sono facilitati movimenti che diversamente non si riescono ad effettuare con disinvoltura e si possono sentire maggiormente le sensazioni che vengono inviate dal corpo.

L'esperienza che si fa stando immersi nell'acqua è globale poiché si sollecitano sia la sfera psicologica che quella sensoriale, motoria, cognitiva ..

water-drinking

Quali sono i principi fisici che agiscono in acqua?

Il Principio di Archimede: un corpo immerso in un liquido riceve una spinta idrostatica dal basso verso l'alto pari al peso del liquido spostato .. di conseguenza maggiore è la parte del corpo che immergiamo e minore è il peso che percepiamo.

La Reazione Viscosa: è la resistenza che un liquido oppone ad un corpo che si muove al suo interno .. l'acqua è più densa dell'aria e per questo fornisce una maggiore resistenza al movimento. Grazie a questo possiamo rinforzare la muscolatura senza usare pesi aggiuntivi, dosando la velocità del movimento e la superficie  del segmento del corpo che vogliamo spostare.

La Pressione Idrostatica: aumenta all'aumentare della profondità e agisce perpendicolarmente in ogni punto del corpo migliorando l'equilibrio e la propriocezione, ovvero la capacità di regolare la propria postura coordinando la risposta motoria e adeguandola alle variazioni esterne.

La Temperatura: il calore aumenta la vascolarizzazione dei tessuti grazie allo stimpolo diretto e indiretto sulla vasodilatazione; una temperatura più elevata consente di sfruttare le proprietà di dilatazione dei vasi migliorando l'ossigenazione di tessuti e favorendo il recupero muscolare.

 il corpo in acqua (1)

I principali vantaggi del lavoro in acqua sono quindi la diminuzione della forza di gravità che rende i movimenti pià naturali e meno stressanti per le articolazioni consentendo l'esecuzione di movimenti impossibili fuori dall'acqua e la resistenza graduale e costante offerta dall'acqua, che consente di manenere la tensione muscolare uniforme durante i movimenti e favorisce il recupero del tono e della flessibilità.

L'utilizzo dell'acqua è controindicato unicamente in pochissimi casi, ad esempio in presenza di infezioni, micosi, incontinenza urinaria e/o fecale, stati di febbre e, ovviamente, intolleranza al cloro e/o ad altre sostanze presenti nell'acqua delle piscine.